Egouts Paris quai Branly

Visitare le fogne e Quai Branly

Fare un viaggio nelle viscere di Parigi – il awe-inspiring fognatura labirinto sotto la città – e poi a livello mondiale al Musée Quai Branly.

È entrato a sud di Pont de l’Alma e una breve discesa sotterranea, la Egouts de Paris (1, di fronte a 93 Quai d’Orsay), non è museo ordinaria. Accompagnati dal suono dell’acqua che scorre – ma non così puzzolente come si potrebbe temere – le fogne sono la cosa reale. Assortiti macchine dragaggio mostrano come i tunnel sono puliti, e pannelli di spiegazione tecnica (in francese e inglese), rivelano che il sistema serve anche a portare l’acqua potabile a parigini e per regolare i livelli di acqua per prevenire le inondazioni. Per quanto strano possa sembrare, è accattivante e di grande effetto: 1 300 chilometri di fognature in una rete di tunnel unica al mondo sono disposti come una cartina stradale di Parigi, con lo stesso azzurro-e-segni strada bianca si vede in superficie. Usciti dal Egouts, attraversare la parte meridionale del Pont de l’Alma a Place de la Résistance e seguire il fiume per quanto riguarda la passerella Debilly. Cross quai Branly alla sorprendente nuovo Musée du Quai Branly (2, 37 quai Branly), insieme dietro un palizzata di vetro. All’interno dell’edificio, una rampa conduce a collezioni teatralmente illuminato di arte tribale provenienti da Africa, Americhe, Australia e Asia. Mostra includono maschere africane, copricapi di piume peruviana, dipinti indiani americani vacchetta, e colonne scolpite dal Pacifico. Non ci sono tanti caffè della zona, in modo che il Café du Quai Branly (3, 27 quai Branly) è un utile pit stop. Il giardino piantato con canne palustri, felci, e la palude erba è anche un successo: i bambini amano le bande di pietra che attraversano i sentieri – mattoni in vetro all’interno delle fasce contengono ciascuno una shell, foglia, scarabeo, o altra creatura.

quai-branly
Metro Station: Alma Marceau (linea 9)